Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Trilogia di Shaula




La Trilogia di Shaula è un'opera di narrativa che ho iniziato a scrivere alla fine del 2010. I tre volumi che la compongono sono collegati tra loro dal filo rosso del nome Shaula, e del mistero che vi è racchiuso, ma ogni singolo volume presenta di per sé una storia compiuta che inizia e finisce nell'arco delle sue pagine. Ho finora scritto le prime stesure dei Volumi I e II e quasi completato la revisione del Volume I.
Questa pagina statica, oltre a fornire alcuni dati essenziali sull'opera, elenca anche gli articoli del blog o le pagine esterne che le ho dedicato finora. Le parti di testo in arancione indicano, come sempre, i link di collegamento ai post.


* * *


Volume I - L'Estate dei Fiori Artici



Elenco delle parti:


I - Partenza, ritorno... e ancora partenza
II - Marzia, un'introduzione
III - Vuoi giocare?
IV - La spiaggia dei Fiori Artici


Prima bozza di quarta di copertina

 
Nell'ultima estate degli anni settanta, un ex studente d'arte e un aspirante flautista lasciano la loro città, Firenze, con l'intenzione di raggiungere la favoleggiata Irlanda. Seguendo la doppia politica del massimo risparmio e della massima avventura si muovono in autostop e dormono dove capita. Tutto sembra andare comunque per il meglio, almeno fino a Parigi, quando una serie di imprevisti li pone davanti a un bivio. Uno dei due proseguirà in direzione dell'Irlanda con una nuova compagna di viaggio, mentre l'altro si trova a dover compiere una vera e propria deviazione a U che lo riporterà al punto di partenza. Ma non è che l'inizio di un nuovo viaggio dalle conseguenze perfino più imprevedibili.
L'Estate dei Fiori Artici è il racconto, in prima persona, di un'educazione sentimentale on the road in cui si inseriscono vari elementi eterogenei, che spaziano dall'esoterismo alla cultura pop, il tutto sullo sfondo dei mutamenti di un mondo giovanile colto in un cruciale momento di passaggio.


Copertina provvisoria:


Questa copertina provvisoria risale all'inizio del 2011, di qui il titolo Shaula anziché L'Estate dei Fiori Artici.




Post collegati:


5 mie cartoline dall'Estate dei Fiori Artici

Collegato a un meme, questo post presenta cinque cartoline immaginarie, da me scritte e spedite nello stesso periodo temporale in cui è ambientato il romanzo.


Bacheca Pinterest collegata:


L'Estate dei Fiori Artici (romanzo)




Questa bacheca si compone di una serie di immagini che mostrano una parte dei libri, dei film, dei fumetti e dei dischi citati nelle pagine del Volume I della Trilogia. E' anche un'occasione per leggere in anteprima alcune parti del romanzo, poiché ogni immagine è accompagnata da un estratto di testo che la riguarda. Non è tuttavia un elenco completo, poiché su alcuni particolari titoli preferisco mantenere, per il momento, il silenzio.


* * *


Volume II - Gli occhi di Modì


Incipit


Alla sera della domenica, al mio ritorno dal mare, trovai ad attendermi a casa non solo la cena preparata da mia madre ma anche il consueto “jet-lag” che si ripeteva per me ogni volta identico dopo qualsiasi mia assenza superiore ai due giorni. Il mio sfasamento si protraeva di solito per tutto il tempo necessario non solo a riabituarmi all’interazione con i membri della mia famiglia, ma anche a far sì che la vista della mia stanza – con la sua aria da bazar dove vecchio e nuovo si mescolavano come gli ingredienti sbagliati di un piatto indigesto – mi risultasse di nuovo sopportabile. Il maggior motivo di disturbo mi veniva però stavolta dal constatare che l’ambiente in cui avevo fatto ritorno non aveva seguito in nulla la traccia dei cambiamenti a cui io ero andato incontro nelle ultime tre settimane.


Post collegati:


Gli occhi di Modì - Anteprima 1 /4

Gli occhi di Modì - Anteprima 2 /4

Gli occhi di Modì - Anteprima 3 /4

Gli occhi di Modì - Anteprima 4 /4

Gli occhi di Modì - Anteprima: A proposito di Mr. Paterson

Gli occhi di Modì - Il lato B - Anteprima 1 /4

Gli occhi di Modì - Il lato B - Anteprima 2 /4

Gli occhi di Modì - Il lato B - Anteprima 3 /4

Gli occhi di Modì - Il lato B - Anteprima 4 /4


* * *


Volume III - Il Settimo Canto


In stato di abbozzo.

Commenti

  1. E certo che con un impegno simile il blog resta indietro. O si fa una cosa o l'altra. :)
    Curioserò... o se curioserò ahahahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo a Pat. O si fa una cosa o l'altra e credo che scrivere tre libri, non è davvero una passeggiata. Abbraccio

      Elimina
    2. Fossero solo due le cose, riuscirei ancora a cavarmela. Il problema è che sono due milioni. E purtroppo quelle a cui rinuncerei molto volentieri sono le stesse che mi garantiscono vitto e alloggio. Ma seguo la filosofia dell'acqua, che goccia dopo goccia ha la meglio anche sulla pietra ;-)
      Grazie per il vostro interesse, Anna e Patricia. Un caro saluto a tutte e due

      Elimina
  2. Credo che ne verrà fuori un bel lavoro di scrittura. La trama mi piace, l'argomento anche. Mi manca di rileggere tutti i vecchi post che citi, qualcuno l'ho sicuramente saltato. Se hai bisogno,per quel che posso, non farti scrupolo di chiedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per l'apprezzamento, Max. Ora come ora non ricordo se hai "presenziato" o no all'anteprima de "Gli occhi di Modì"... dovrei controllare nello spazio commenti per saperlo. In ogni caso, gratia semper e a presto ^_-

      Elimina
    2. Sì, all'anteprima c'ero, erano pochi mesi che interagivo con altri blogger. Non sono intervenuto in altri post successivi, credo. A proposito, in merito alla copertina cosa hai deciso?

      Elimina
    3. Di successivo all'anteprima c'è solo il post, recentissimo, sulle 5 cartoline.

      La copertina continua a piacermi ancora a distanza di sei anni. Sulla foto non ho mai avuto dubbi, dato che sembra scattata apposta per il mio romanzo. Infatti ho acquistato i diritti d'uso appena l'ho vista. E anche l'impostazione grafica non mi dispiace. Per il titolo poi, che dovrà comunque diventare "L'Estate dei Fiori Artici", ho scelto il mio colore preferito. Comunque adesso penso solo a terminare la revisione. Solo dopo riprenderò la grafica in mano per decidere eventuali variazioni.

      Elimina
  3. Un lavoro colossale. Mamma! E io che sto provando a rimettermi in mano un vecchio romanzetto cominciato e mai finito!
    Le cartoline mi erano piaciute già molto. Buona continuazione! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Primo e secondo volume sono venuti all'incirca della stessa lunghezza: ognuno di 250 cartelle da 1800 caratteri.
      Del terzo non sono ancora in grado di stabilire l'effettiva lunghezza.
      Grazie mille Marina! Buon lavoro anche a te :-)

      Elimina
  4. Perfetta la pagina!
    Credo di aver letto tutte le anteprime che hai postato fino ad ora, ti confesso che non ricordo perfettamente i vari "episodi", ma so che mi erano piaciuti moltissimo, soprattutto per tuo stile.
    Complimenti e buon tutto per il progetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho ben presente i tuoi bei commenti di allora, Glò. Tutto qeul che spero è che il mio progetto smetta presto di esser tale e io possa annunciare a tout le monde la sua concretizzazione.
      Grazie mille e a presto! :-))

      Elimina
  5. Mmmh... Ne L'estate dei fiori artici noto alcune somiglianze con le parti più recenti di Solve et Coagula... Mi chiedo se in effetti tu non stia usando la blog novel come terreno di prova per il romanzo (idea molto intelligente, in questo caso).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, Marco, in origine avevo inteso la blog novel come preparazione all'uscita del romanzo. Ma poi le cose sono andate per le lunghe più del previsto...
      Penso comunque che l'affinità tematica tra i due lavori sia più da attribuirsi alla particolare natura delle mie ossessioni. Qualunque cosa io scriva, alla fine tutto ruota attorno ad alcuni elementi fissi e onnipresenti. Ma credo che questo discorso valga per molti autori, in ogni campo artistico. Io lo vedo come la carta di identità o il marchio di fabbrica dell'autore.

      Elimina
    2. Sulle ossessioni non posso che essere d'accordo. Ogni autore ha le sue, ricorrenti, ed è giusto che sia così.

      Elimina
  6. L'idea della pagina statica mi sembra davvero ottima per radunare tutto il materiale! Anch'io ho fatto una pagina statica per ciascuno dei miei libri che si trova nell'ormai famoso menu a tendina. Marco mi ha tolto le parole di bocca nel rilevare alcuni punti di contatto con la blog novel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche a me l'idea della pagina statica piace, sebbene senza l'input del meme sulle 5 cartoline avrei aspettato ancora un po' di tempo a prepararla. Si vede però che doveva essere questo il momento... ;-)
      Mentre per le somiglianze tra blog novel e romanzo non mi rimane che rimandarti alla risposta che ho dato sopra a Marco...

      Elimina
  7. Interessante la tua pagina statica, un bel lavoro che crea anche una certa aspettativa sul tuo romanzo, la copertina provvisoria è molto suggestiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere leggere che trovi suggestiva la prova di copertina. Anch'io continuo a trovarla di impatto, nonostante, o forse a causa, del suo minimalismo. Ho però ancora da organizzare graficamente la quarta di copertina.
      Grazie della visita e del gradimento della pagina, Giulia :-))

      Elimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono l'anima del blog. Il mio grazie se vorrai lasciare una traccia del tuo passaggio.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Insieme Raccontiamo 17: Omaggio a Malpertuis

Henry Miller e me - Breve invito a un meme sull'autobiobibliografia

Il meme sull'autobiobibliografia - post di aggiornamento