Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Cosa bolle nella pentola del blog? - 2017 Summer Edition




Anche questa estate, come ogni anno, mi si era posta in origine la questione della pausa estiva. C'è stato perfino un momento, alcuni mesi fa, in cui avevo ipotizzato l'eventualità di chiudere il blog per tre mesi interi, dal 21 giugno al 20 settembre (in altri termini, da solstizio a equinozio). Tre mesi in cui avrei soprattutto cercato di completare la revisione del mio romanzo, ma che avrei anche in parte occupato con il restauro dei post trascorsi, che non in tutti i casi hanno attraversato indenni il recente cambio di template del blog. Alla fine ho però deciso che a questo genere di cose, più tecniche, preferisco dedicare i mesi invernali. L'estate è da sempre, per me, la stagione dell'avventura e della sperimentazione.
Un'altra soluzione a cui avevo pensato, era quella di tre mesi in cui avrei sospeso le serie di saggistica e pubblicato soltanto post di narrativa, dedicandomi in particolare al recupero di altre parti di Come aria che si cambia, dopo l'incipit che ho pubblicato un po' di tempo fa. Di tale opera nulla esiste a uno stato definitivo, ma almeno tutto il Capitolo Uno lo giudico dignitosamente leggibile (e in fin dei conti, la blog novel Solve et Coagula è ancor meno elaborata). E mi ero in realtà già deciso in tal senso, quando sono successi un paio di piccoli avvenimenti in simultanea: una proposta arrivatami da un altro blogger per un piccolo, ma impegnativo, progetto in comune a cui ho aderito all'istante, e di cui fra poco dovrebbero essere visibili gli esiti, e il fortuito ritrovamento su una bancarella di 18 numeri del giornalino per l'infanzia Miao. Un'accoppiata di eventi che non solo mi ha spinto a fare tabula rasa di tutto quel che avevo programmato o cercato di programmare, ma ha anche fatto sì che mai come prima questo blog stia seguendo il principio del carpe diem. Per fortuna ho almeno completato, con la sesta parte, la serie denominata Da Lord of Light ad Argo e... Alt! E' passata appena una settimana dalla pubblicazione del post che già c'è una novità. La Universal Cable Productions ha infatti reso pubblica, nei giorni scorsi, la sua intenzione di adattare il romanzo di Roger Zelazny Lord of Light in forma di serie TV. E ha accompagnato la dichiarazione con questa sinossi ufficiale:

Dopo che gli umani si sono trasferiti su un nuovo pianeta, le disparità tecnologiche fanno sì che pochi privilegiati assumano i nomi e le fattezze di alcune divinità e dominino le persone comuni. Stanco di questo stato di cose, un ex "dio" dichiara guerra alle ingiustizie del regime.

Chris Burnham, Lord of Light's Temple of Brahma adaptation.


I nomi accreditati dal comunicato sono, al momento, i seguenti: Gale Anne Hurd (Terminator Trilogy) e la Valhalla Entertainment, insieme a Barry Ira Gellar (sic), Rich Angell e Mark B. Newbauer della Mark and Pike Productions, alla produzione. Mentre Ashley Miller (X-Men) parteciperà nelle vesti di produttore esecutivo e si occuperà di un non meglio precisato adattamento del testo.
Che altro aggiungere? Sono solo contento che Barry Ira Geller riesca, in questo modo, a dar forma dopo quarant'anni a una parte importante del suo sogno, e spero inoltre che la sua presenza sia sufficiente a garantire la qualità del risultato finale.

Le cose dunque si muovono, in una direzione o nell'altra. E per un progetto che sembra prendere finalmente vita, devo segnalare, dal lato opposto, la scomparsa di un personaggio molto caro a questo blog. Ormai più di quattro mesi fa, il 18 marzo 2017, è scomparso all'età di 68 anni, per un tumore al cervello, il grande Bernie Wrightson, uno dei protagonisti della mia serie di post The Studio. Prima di lui se ne era già andata Jeffrey Catherine Jones e degli originali "quattro moschettieri" ne sono così rimasti in vita solo due: Barry Windsor-Smith e Michael William Kaluta.
Il mio blog, come credo sia evidente, non sta particolarmente "sul pezzo" e avevo pensato di parlare della morte del grande Bernie solo in occasione della ripresa, a settembre, della serie di The Studio. Poi è arrivata l'occasione di questo post...




Devo in ogni caso dire di essere rimasto stupito, a suo tempo, dall'apparente assenza di risonanza dell'avvenimento della morte di Wrightson nel giro dei blog a tema che seguo. Mi sarò probabilmente perso qualcosa e in realtà ne avranno parlato in molti, ma io, appunto, non me ne sono accorto. Una ragione di più per postare questo omaggio in differita, che voglio chiudere con le prime righe dell'annuncio della morte del Maestro da parte della moglie Liz:

E' con grande dolore che devo annunciare la scomparsa del mio amato marito Bernie. Ringraziamo tutti per gli anni di amore e passione che ci avete dedicato.
Da parte mia posso solo aggiungere un ciao e un grazie a una persona che non ho mai visto né conosciuto ma che ho comunque considerato un amico.

Per il resto, voglio tranquillizzare chi segue con costanza la mia blog novel (e sono molti di più di quanto avrei mai creduto possibile), dicendo che le avventure di Luisa, suo padre, Paula e tutti gli altri riprenderanno il prima possibile. Mentre le altre serie principali, Trilogia delle Madri e, appunto, The Studio, ripartiranno a settembre.

Un grazie a tutti coloro che sono saliti e che continuano a rimanere, nonostante tutto, a bordo di questo pazzo, pazzo blog.

Commenti

  1. Tu almeno hai un "palinsesto" in mente, io avanzo nella più totale improvvisazione :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo perché produco serie dal numero infinito di post, caro Ariano. In caso contrario sarei nella tua stessa identica situazione.

      Elimina
  2. Staremo a vedere, sembra tutto molto promettente!
    Un abbraccio, Franny.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le serie che ho citato nel finale sono quelle che hanno fatto, fino a pochi mesi fa, da struttura portante del blog. Forse a voi che vi siete aggiunti di recente non suonano abbastanza familiari.
      Un abbraccio a te, Francesca .

      Elimina
  3. Programmi attivi. Bene.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si fa quel che si puole, cara Sinforosa. Grazie mille della visita :-))

      Elimina
  4. Meglio per noi, così potremo leggerti di più. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un gatto che sembra un incrocio tra Silvestro e Trottolino, e un certo blogger che non posso ancora nominare, mi hanno sabotato il programma. Ma son d'accordo con te Raffaele... meglio così alla fine ;-)

      Elimina
  5. È proprio per evitare di dover fare gli straordinari che mi guardi bene dal cambiare il template del blog. Tante cose che bollono in pentola.... bene bene.... non vedo l'ora di conoscere il nome del blogger con cui lavorerai.... chiunque sia, se è riuscito a convincerti, sarà sicuramente un mito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il blogger in questione è senza dubbio uno dei miti della nostra sezione di blogosfera, TOM. Il lavoro è quasi ultimato e tra un po' dovrebbe esser reso palese. Sinceramente non vedo l'ora pur io *__*

      Elimina
  6. E lasciamole bollire ste novità: si sa che più stanno sul fuoco, più buone diventano. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dagli ingredienti, Marina... I miei sono occhi di rospo, ali di pipistrello, code di ramarro e altre analoghe delizie. Pensi reggano bene la cottura? ^^

      Elimina
    2. Verrà fuori una pozione magica perfetta! 😁

      Elimina
  7. Di carne al fuoco sembra ce ne sia molta. Molto bene! :-) Non mi stupisce che a intralciare i programmi ci sia di mezzo un gatto... magari anche l'altro blogger è un gatto sotto mentite spoglie ;-) !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la carne ti rimando alla risposta precedente, Clementina. L'altro blogger in realtà è molto misterioso; potrebbe forse essere un gatto delle necropoli (scusate, ma stamani le mie risposte... colpa dei magri notturni).

      Elimina
  8. Complimenti per la grandiosa programmazione! :O Io seguo... quanto posso :P

    Ma non ho ben capito se sperare in un'accelerazione della blog novel *__* Insomma... è una specie di stalkeraggio XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, Glò. In realtà sono il primo a sperare da mesi in una accelerazione della blog novel. Ma è come nuotare controcorrente, se provo a fare un metro avanti vengo risospinto tre indietro...

      Elimina
  9. Buona estate e buon proseguimento, domani ci sono le risposte del Liebster sul mio blog :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo Giulia. Allora ci rileggiamo presto. Grazie e buona estate altrettanto :-)

      Elimina
  10. Come si dice, l'uomo propone e Dio dispone! Anch'io mi faccio una scaletta di massima mensile, anche per variare gli argomenti, ma tra il mese di giugno e quello corrente ho dovuto continuare a cambiarla. Non c'è stato verso di mantenere niente. Alla lettura della prosecuzione della blog novel, come sai, tengo molto anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Cristina. La blog novel è a un punto di svolta. Avevo per la verità iniziato a scrivere la prima pagina del capitolo quattro, ma poi ho deciso di continuare almeno per un paio di post ancora con il capitolo tre. Spero di riuscire a proporre qualcosa nel prossimo fine settimana.

      Elimina
  11. Per Signore della uce sarebbe ora... meriterebbe più di American Gods, che la sua serie l'ha avuta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato a guardare American Gods, ma nella mia opinione è davvero troppo brutta come serie. Non ho letto il libro di Gaiman, ma tutti gli interpreti mi sono sembrati fuori posto e ho trovato scenografie, costumi ed effetti speciali al limite del ridicolo. Dopo quattro episodi ho smesso di seguirla.
      Speriamo nel Signore della Luce! ^^

      Elimina
  12. Bravo tu a programmare così! Io vado dove mi porta il vento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, anch'io seguo l'impulso del momento, Patricia. Programma chi pubblica, per dire, il martedì e il venerdì e magari ha già pronti tutti i post dei prossimi due mesi.

      Elimina
  13. Ciao Ivano, ben trovato!
    Avevo visto, che il look qui è stato rinnovato (mi piace!).
    Utile il post riepilogativo, perché almeno i non assidui, come me, si sanno orientare.
    Inutile dire, che in questo periodo di quasi latitanza mi sono persa un sacco di cose, qui ed altrove.
    Speriamo in autunno di riprendere un ritmo decente.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Squittyx! Davvero è così tanto tempo che non ci leggevamo? E' da un po' che ho cambiato aspetto al blog! :O
      Anch'io ammetto di avere un po' di difficoltà a seguire tutto quel che vorrei, ma c'est la vie ;-)
      Grazie mille del passaggio e del commento. E a presto rileggerci :-)

      Elimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono l'anima del blog. Il mio grazie se vorrai lasciare una traccia del tuo passaggio.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Insieme Raccontiamo 17: Omaggio a Malpertuis

Henry Miller e me - Breve invito a un meme sull'autobiobibliografia

Il meme sull'autobiobibliografia - post di aggiornamento