Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Meme cinefilo: 25 indiscrete domande cinematografiche




Uno pensa di poter navigare in tutta tranquillità, impunemente, ed ecco che, all'improvviso... ti piove un meme tra capo e collo. E per di più del tipo che giudichi il più irresistibile e irrinunciabile di tutti: un meme sul cinema, che ti permette di spiattellare qualcosa di inedito sui tuoi gusti e le tue repulsioni in materia. Ad agguantarmi è stato stavolta il buon Miki Moz, dal cui post scopro però che l'idea originale è di Sofàsophia, la cui citazione mi pare quindi doverosa prima di passare a rispondere alle sue

25 indiscrete domande cinematografiche



1. Il personaggio cinematografico che vorrei essere?
Tarzan. Per la vita selvaggia e avventurosa, ma anche e soprattutto per finalmente tradire Jane con La di Opar.

2. Genere che amo e genere che odio?
Generi che amo: horror (eccetto film di zombi), thriller, erotico, fantascienza umanistica alla Tarkovsky.
Che odio: western, guerra (eccetto Full Metal Jacket di Kubrick e L'Infanzia di Ivan di Tarkovsky) e qualunque film di argomento sportivo chiunque sia il regista.

3. Film in lingua originale o doppiati?
Alterno. Un po' e un po'.

4. L'ultimo film che ho comprato?
Bambi, che ancora mancava alla mia collezione di classici Disney.

5. Sono mai andato al cinema da solo?
Certo che sì!

6. Cosa ne penso dei Blu-Ray?
Ne penso bene. Perché no?

7. Che rapporto ho con il 3D?
Mai usufruito del servizio.

8. Cosa rende un film uno dei miei preferiti?
In alcuni casi, l’originalità della storia e/o la presenza di elementi controversi, in altri l’accordo tra bella musica, bella fotografia, bella sceneggiatura, bella regia e belle attrici.

9. Preferisco vedere i film da solo o in compagnia?
Senza dubbio da solo. In compagnia raramente mi godo a dovere un film.

10. Ultimo film che ho visto?
Island of Death (1976) in blue-ray.

11. Un film che mi ha fatto riflettere?
Dark City di Alex Proyas.

12. Un film che mi ha fatto ridere?
Casotto di Sergio Citti.

13. Un film che mi ha fatto piangere?
Da piccolo Bambi. Da adulto non saprei. Diciamo che questi film mi hanno messo a dura prova: Les diables (2002), Racconti da Stoccolma (2006), Dead Europe (2012).

14. Un film orribile?
Ne cito tre: Lady in the Water di Shyamalan (grazie Moz, ma forse ci sarei arrivato anche da solo), Greystoke, la leggenda di Tarzan (lo so che vado controcorrente, ma a me il secondo tempo ha fatto inorridire), Identificazione di una donna di Antonioni, pretenzioso ma brutto e inutile.

15. Un film che non ho visto perché mi sono addormentato?
Il primo Harry Potter e il primo Matrix.

16. Un film che non ho visto perché stavo facendo le "cosacce"?
Ho dimenticato il titolo.

17. Il film più lungo che ho visto?
Forse il director cut di Fino alla fine del mondo di Wim Wenders: 281 minuti.

18. Il film che mi ha deluso?
King Kong di Peter Jackson.

19. Un film che so a memoria?
Sia Dark City che Il fantasma del palcoscenico.

20. Un film che ho visto al cinema perché mi ci hanno trascinato?
La ricerca della felicità di Muccino. Traumatico!

21. Il film più bello tratto da un libro?
A pari merito: Eyes Wide Shut di Kubrick (da Doppio Sogno di Schnitzler) e Solaris di Tarkovsky.

22. Il film più datato che ho visto?
Credo Haxan, capolavoro svedese dei primi del ‘900 sulle streghe e l’inquisizione.

23. Miglior colonna sonora?
Il fantasma del palcoscenico di Paul Williams.

24. Migliore saga cinematografica?
Emmanuelle.

25. Miglior remake?
Lasciami entrare edizione USA, quasi al livello dell’originale svedese.


Larga la foglia, stretta la via, ora tocca a voi dire la vostra
che io ho detto la mia!

Commenti

  1. Perbacco, sapevo che eri più anziano di me, ma mai avrei pensato tanto da vedere in prima visione Haxan :) Scherzi a parte bel meme, quasi quasi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accalappiato anche tu, quindi? Benissimo :))

      Elimina
  2. Se ti chiedessi di andare al cinema a vedere un film di Nanni Moretti?
    (... tranquillo, sarebbe uno scherzo: non tornerei più a vedere un film del grandissimo regista neppure se l'alternativa fosse ricevere un pugno sullo stomaco ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto ricordare che ho dormito anche a Bianca. Vabbe', non potevo metterli proprio tutti :P

      Elimina
    2. Di Moretti non ho visto altro vhe Il portaborse con un grandissimo Silvio Orlando.

      Bel meme. Purtroppo sui film proprio non sono ferrata.

      Elimina
    3. Moretti è un regista apprezzato da molti, ma forse un tantino sopravvalutato. In ogni caso non è nelle mie corde, come credo si intuisca dal tipo di cinema che cito nel meme.
      Nonostante tutto dei suoi film ne ho visti di sicuro almeno cinque.

      Elimina
  3. Harry Potter ha fatto lo stesso effetto anche a me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su di me in genere hanno effetto soporifero i film con un ritmo troppo frenetico... La partita a cavallo delle scope mi ha steso quasi sul colpo!

      Elimina
  4. Antonioni fa lo stesso effetto anche a me! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io più che altro odio Tonino Guerra come sceneggiatore. Riconosco senza difficoltà il suo tocco di Mida al contrario, senza il quale forse Identificazione di una donna si sarebbe anche salvato.

      Elimina
  5. Haxan in comune, tra i film vecchi :p
    E Lady in the Water (grazie per avermi ricordato il titolo, che avevo rimosso...) tra i film schifosi XD
    Belle risposte, degne di uno che di cinema se ne intende ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Miki!
      Mi sembrava strano infatti che il titolo italiano del film fosse "La ninfa della piscina" ;D

      Elimina
    2. Eh, io lo avevo rimosso... un trauma^^

      Moz-

      Elimina
  6. Bello! Io sono molto più "sperimentatrice", vedo un po' di tutto in quanto a genere. Passo dai registi cult alle trashate, in base all'umore riesco a divertirmi ed apprezzare un film per quello che è. Non vedo il filone "cine-panettone", i Muccini e simili, odio le volgarità ridanciane e mi annoio abbastanza con l'horror.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vario molto e apprezzo film molto diversi tra loro. E neanche io reggo cinepanettoni, muccinate e volgarità ridanciane. A questo riguardo ci sono attori che hanno perso nel tempo ai miei occhi le qualità che me li facevano piacere. Christian De Sica, per esempio, mi piaceva ai tempi di Conviene far bene l'amore, così come Edwige Fenech mi piaceva quando era una scream queen mentre come icona sexy non mi ha mai scaldato.

      Elimina
  7. A me trascinarono a vedere Il codice da Vinci, un'esperienza traumatica a pari merito con Harry Potter.
    Ricordo il film di Tarzan che citi, perché il secondo tempo non ti piacque?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece Il codice da Vinci sono riuscito a sgamarlo, anche se solo per un pelo ;)

      Riguardo all'altro film, il nome "Greystoke" non può non far pensare alla scelta di aderire alla creatura di Edgar Rice Burroughs. Invece nella parte di film ambientata in Inghilterra il personaggio esce completamente snaturato. Se gli autori ci tenevano così tanto a mettere in scena il conflitto di una personalità divisa tra due mondi facevano meglio a inventarsi un personaggio ex novo.

      Elimina
  8. Ciao Ivano, gran belle risposte!
    Mi hai fatto ricordare tantissimi film che non rivedo da un bel po'. Primo su tutti Il fantasma del palcoscenico che merita una menzione speciale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sofàsophia (in attesa di scoprire il nome)!
      Il fantasma del palcoscenico ho perso il conto di quante volte l'ho visto, ma anche ascoltato perché mi sono innamorato delle canzoni di Paul Williams :))

      Elimina
  9. Devo essere rimasta una delle ultime paladine del western... Ma come si fa a non sognare di cavalli e pistoleri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro invece che sei in numerosa compagnia, Antonella. Ci sono blog curati da blogger che girellano anche nei dintorni di questo mio che hanno categorie apposite dedicate all'argomento.

      Elimina
  10. Interessante il tuo elenco, anche perché da quanto leggo non abbiamo gli stessi gusti in fatto di cinema! ;-)

    Detesto i film che hanno pretese intellettuali e sono lenti e noiosi, come l'ultimo di Nanni Moretti ("Mia madre"), ma ho trovato insulso e incomprensibile anche l'osannato "Le meraviglie" di Alice Rohrwacher.

    Ho un debole per i film storici, com'è ovvio, ma devono essere assai ben fatti e possibilmente i legionari non devono avere l'orologio al polso. L'ultimo che ho visto e amato è stato "Medicus"... pensavo addirittura di farne un post sul mio blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo molto cinema italiano contemporaneo, mentre amo quello, a mio avviso molto più affervescente, degli anni '70. Il più recente che ho visto dei nuovi è stato Youth, la giovinezza che ho abbastanza gradito, soprattutto nella seconda metà.

      I film storici piacciono anche a me, purché la cronaca dei fatti non prenda il sopravvento sui personaggi e questi ultimi siano particolari e interessanti.

      Elimina
  11. Io ho amato Kieslowski con i suoi tre colori: "film blu", "film bianco" e "film rosso", Gus van Sant di "belli e dannati" e poi "Dracula" di Bram Stoker. Non riesco proprio a tollerare come Glò i "cine-panettoni", e come te i western e i film di guerra. Se mi concentro trovo un sacco di film che mi sono piaciuti un sacco. Al cinema rigorosamente in compagnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto tutti i tre i "Colori" e anche la "Doppia vita di Veronica", ma non mi è scattata per Kieslowsky la scintilla come per altri autori. Succede.

      Neanche io tollero i cine-panettoni. Nella commedia all'italiana, sexy e non, mi sono fermato prima dell'avvento dei vari Vitali, Bombolo e compagnia "bella".

      Elimina
    2. Cara Marina, la Trilogia ci accomuna più dell'odio per i cine-panettoni *__* Ogni tot devo rivederla :D

      Elimina
  12. Meme carino, da cui emerge la tua ampia cultura cinefila :)
    Dark city colpì molto anche me, mentre Lady in the water a me non è dispiaciuto! Ma i gusti non si discutono :)
    Il mio preferito è The Truman Show...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai abbastanza ampia. Per fortuna ci sono i gusti a orientare (e limitare) le nostre scelte. Ogni tanto, ma raramente, provo anche ad avventurarmi in terreni che so a me ostili, magari spinto dalla presenza di nomi che mi attraggono. E di solito trovo confermate le mie preferenze e antipatie.

      Elimina
  13. Ho visto Dark City in un locale a Torino qualche anno fa e ne sono rimasto estasiato. Prima o poi devo rivedermelo.
    Concordo sulle musiche de Il fantasma del palcoscenico: bellissime, in particolare quella cantata su organo all'inizio del film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Approfitta allora stavolta del director's cut di Dark City. Non ci sono grandi differenze, ma io ormai riesco a guardare solo quello, da quando ho scoperto che Jennifer Connelly vi canta con la sua propria voce e non è doppiata da una cantante professionista come nella versione dei produttori.
      Del Fantasma io amo più di tutto Old Souls, divinamente interpretata da Jessica Harper, ma apprezzo molto anche il brano che citi.

      Elimina
  14. Parrebbe di essere in tanti a detestare i cine panettoni, invece siamo 4 gatti, visti gli incassi ai botteghini.
    Idea brillante questo post, ci proverò anch'io.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E a quasi nessuno sembra stare simpatico il 3D...
      Verrò senz'altro a leggerti. Grazie del passaggio e del commento!

      Elimina
  15. Belle risposte, sto pensando di cimentarmi anch'io :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo! Ti aspettiamo al varco, ehehe ;-)

      Elimina
  16. Però! Bambi citato per ben due volte.
    Curioso il fatto che tu lo ritenga un cult da collezione. E' tenera 'sta cosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colleziono tutti i cartoni Disney dall'inizio fino a Pomi d'ottone e manici di scopa, l'ultimo che mi sia davvero piaciuto :)

      Elimina
  17. Ricordati di aggiornare la 22... ehehe

    RispondiElimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono l'anima del blog. Il mio grazie se vorrai lasciare una traccia del tuo passaggio.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Insieme Raccontiamo 17: Omaggio a Malpertuis

Henry Miller e me - Breve invito a un meme sull'autobiobibliografia

Il meme sull'autobiobibliografia - post di aggiornamento