Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Solve et Coagula - Pagina 133

Immagine
Parte seconda - Capitolo 1/5
Dopo aver terminato il racconto della sua versione dei fatti – o doveva chiamarla deposizione? - Massimo osservò il sovrintendente di polizia e il medico allontanarsi da lui e mettersi parlottare in disparte, in prossimità della finestra. Quel loro scambio di parole, pensò, stava decidendo della sua sorte e sentì rafforzarsi il suo senso di impotenza. Si chiese poi se non lo stessero privando dei suoi diritti, a interrogarlo così senza un avvocato o un rappresentante delle autorità del suo paese d’origine; ma non osava né protestare né fare domande, neanche a proposito degli eventi che avevano portato alla morte del suo amico Maurizio, sulla cui natura continuavano a tenerlo all’oscuro. Poteva solo attendere, attendere e sperare che si decidessero a sbottonarsi. Ma la cosa che trovava di gran lunga più assurda era il desiderio che provava, anche in quel frangente così disperato, di tornare a contemplare il ritratto di Paula Susi, quasi si fosse trattato di u…

The Studio Section One - Barry Smith /3

Immagine
Eccetto che nei fumetti e in altri veicoli del mito, l’idea del Tempo è notevolmente sottovaluta e fraintesa.* * * C'era una data di consegna per il primo capitolo di Red Nails, ma me ne ero completamente dimenticato. Quando il produttore capo della Marvel lamentò che avrei dovuto già aver consegnato le prime ventuno pagine tornai a gettarmi a capofitto nel lavoro e cercai di fare come se nulla fosse successo. Ma non riuscivo a concentrami, e, per la prima volta in sei anni di attività, fui sconfitto da una deadline. Consegnai il lavoro non terminato e le pagine 20 e 21 furono inchiostrate da qualcun altro.
Entrambe queste citazioni provengono dall'autobiografia di Barry Smith, Opus, ma mentre la prima è una considerazione di stupefacente bellezza e originalità, la seconda sembra descrivere l'equivalente di un blocco dello scrittore. Sembra, perché il suo dietro le quinte è in realtà qualcosa di molto più insolito e drammatico. Ma conviene, soprattutto qui, procedere un pass…

I giochi del mese: Ispirazioni & Co.
e Il gioco dei titoli

Immagine
Potevo starmene finalmente buono buonino per una settimana-dieci giorni, così da rispettare i patti presi tra me e me? Non sia mai… Per fortuna, almeno i due giorni di pausa dal blogging appena trascorsi a qualcosa sono serviti: ho restaurato altri tredici post del 2014 e ne ho eliminato uno che non mi sembrava aggiungere nulla al blog. In più, ed è la cosa più importante, ho ripreso la revisione del romanzo dopo cinque settimane di stasi. Riguardo invece al presente angolo ludico, questo mese ero fortemente tentato di saltare l'appuntamento, non essendo riuscito a partorire niente di significativo (a parte un mal di testa) sulla base dell'incipit del quinto appuntamento con Insieme raccontiamo, a cui vi invito comunque a partecipare sul blog Mirtylla's House.
Altrettanto poco propenso ero, per mancanza di tempo, a seguire l'invito di Squitty dentro l'armadio e partecipare all'iniziativa di Ispirazioni & Co.che ha come parola del mese Mutazioni. Poi però, leg…

Solve et Coagula - Pagina 132

Immagine
Parte seconda - Capitolo 1 /4
Massimo disegnò per varie ore di fila, come in preda a una frenesia. Lo stupì non poco constatare che a dispetto dei quasi cinque anni trascorsi dall’ultima volta che aveva tenuto una matita in mano, la sua capacità di trasferire su carta le immagini che vivevano nella sua mente era pressoché inalterata. Dopo aver disegnato una serie di ritratti femminili immaginari, quando si sentì pronto iniziò a tratteggiare il volto di Paula Susi. Rimase poi, a opera finita, a contemplarlo per un po’, cercando di valutare il livello di approssimazione con l’unica vera immagine della ragazza che aveva impressa nella mente. Fu interrotto dall'improvviso ingresso di due persone che non conosceva, accompagnate dal medico che si stava prendendo cura di lui e dalla solita miss Wilkins. Il più alto, e magro, dei due nuovi vestiva in giacca e cravatta e aveva con sé una valigetta di discrete dimensioni. Massimo lo avrebbe detto un rappresentante di prodotti ospedalieri, ma…

Solve et Coagula - pagina 131

Immagine
Parte seconda - Capitolo 1 /3
Salutò l’infermiera con un’ultima richiesta: che gli fosse messo a disposizione un album da disegno e una matita a grafite o carboncino. Poi, rimasto solo, si guardò attorno in cerca della radio nominata dalla donna, ma non ne vide traccia nella stanza. A sua disposizione aveva solo il dannato libro sulla storia di Dunwich che qualcuno, chissà chi e perché, aveva sostituito all’altro che gli era stato portato il giorno prima. A meno che quell’idea della sostituzione non fosse stata davvero un parto della sua fantasia, come sosteneva la nurse, che adesso aveva scoperto chiamarsi Wilkins… un possibile postumo dell’esperienza allucinatoria che aveva vissuto in spiaggia due settimane prima. Due settimane, un tempo abbastanza lungo perché qualcuno fosse in ansia per la sua sparizione. E se, come sembrava, le autorità inglesi erano al corrente della sua identità, dovevano pure essersi messi in contatto con qualcuno all’ambasciata, che a sua volta doveva essersi …

The complete Russ Manning - Volume uno

Immagine
Questo post doveva essere, nel suo intento iniziale, una comune segnalazione di una novità editoriale, come mi è capitato di farne in passato in qualche rara occasione. Alla fine, però, certi dettagli del suo contenuto lo hanno reso ai miei occhi qualcosa di diverso (e di più) e mi hanno spinto a cancellare, almeno dal titolo, la dicitura segnalazione. Per cominciare, il suo oggetto è uno degli auto-regali che mi sono fatto in occasione delle feste appena trascorse. Perché sono costretto ad ammettere che anche quest'anno, a dispetto della mia crescente indifferenza nei confronti della festa in sé, i giorni intorno al Natale continuano a essere quelli in cui le mie finanze sono messe a più dura prova. Gli editori approfittano del periodo per tirar fuori dal loro cappello le cose più stuzzichevoli ed io abbocco regolarmente... e felicemente. Credo che avrò occasione di parlare nei prossimi mesi degli altri acquisti, quando avrò avuto tempo e modo di leggerli e assimilarli, mentre, in …

Solve et Coagula - Pagina 130

Immagine
Parte II - Capitolo 1 /2
Massimo non avrebbe certo ricordato la notte appena trascorsa come una delle più tranquille della sua vita. Collezionò un incubo dopo l’altro e si risvegliò al sorgere del giorno all’apice dell’agitazione. Impiegò poi alcuni istanti a ricordarsi che si trovava in un letto d’ospedale, a duemila chilometri da casa. Per un momento, colto un istantaneo accesso di panico, pensò anche di afferrare il cordone del campanello e schiacciare il pulsante di chiamata, ma fermò il braccio a mezz’aria quando vide formarsi davanti a lui, sebbene solo nella sua mente, l’immagine della giovane infermiera della sera prima. Una parte di lui desiderava senza dubbio di rivederla, e tuttavia non poteva ignorare il senso di disagio che aveva ricavato dal loro incontro e che era forse all’origine degli incubi a cui aveva dovuto sottostare quella notte.

I libri, i quadri e le quattro stagioni

Immagine
Reduce di fresco dall'esperienza di giudice onorario del concorso Segui Hashtag ideato dalla solita, attivissima Ximi Blogghidee, condivido adesso con piacere questa bella iniziativa inaugurata da Cristina M. Cavaliere con il post I quadri, i romanzi e... le quattro stagioni. Si tratta di abbinare un romanzo e un dipinto a ognuna delle quattro stagioni. Un'associazione che si presume intuitiva, ma senza che questo significhi che sia anche semplice o immediata. Un esempio pratico: per l'inverno avevo dapprima pensato a Shining, per poi accorgermi ben presto che non è in realtà il libro di Stephen King che io associo a questa stagione, bensì il film che ne ha tratto Stanley Kubrick (e che in effetti ho trovato ben più memorabile). Comunque sia, alla fine ho assolto anche a questo compito, piacevole ma non facile, nel modo che potrete scoprire continuando a leggere.
* * *

Stagione 1. Primavera
Il libro: Le nozze di Cadmo e Armonia di Roberto Calasso (Adelphi, 1988)
Ma com'era…

Solve et Coagula - Pagina 129

Immagine
Parte seconda - Capitolo 1 /1
In Dunwich il giovane Todd Darter era sulla torre della chiesa di Ognissanti, a guardare il mare. Ogni anno la chiesa avanzava sul ciglio della scogliera e il suo isolamento la rendeva un osservatorio perfetto. Ogni volta che vi saliva, si sforzava di udire le campane della vecchia città suonare sotto la superficie del mare. A volte credeva di udirle, ma non quella notte. Non rimase a lungo. Ci fu il lampeggiare, il lampeggiare della lanterna dal mare nero, allora Todd si precipitò giù dai gradini in rovina e discese di corsa la scogliera fino alla spiaggia dove Matthias Swan lo stava aspettando. Poi camminarono insieme lungo il sentiero dei Dingle...
Massimo richiuse il libro. L'inglese non aveva mai rappresentato un vero problema per lui, poiché aveva cominciato presto a leggere e collezionare fumetti in quella lingua e a esercitarsi nella loro traduzione. Quando poi aveva cominciato a leggere anche libri nella loro versione originale, il passaggio er…

Solve et Coagula 2 - la copertina

Immagine
Come vi ho preannunciato circa un mese e mezzo fa, nel post inaugurale del terzo anno di vita del blog, questo mese riprendo anche a pubblicare la mia blog novel Solve et Coagula. Come ne sarà di preciso della storia e dei suoi protagonisti - ma questo ormai lo sapete - è in gran parte un mistero per me come per voi, a causa della natura particolare del testo. Di certo c'è soltanto che questa seconda parte inizia dall'estate del 1985, dalle fasi finali del viaggio del padre di Luisa a Dunwich, sulla costa dell'Inghilterra orientale. Vi anticipo intanto, in attesa dell'arrivo della prima pagina (in realtà la numero 129), la "copertina" che accompagnerà tutta questa seconda parte del trittico. Come potete vedere, ho conservato lo stesso schema della prima copertina, cambiando soltanto le due immagini e, in parte, la disposizione del testo. Più in particolare, nella striscia in basso, al posto del dettaglio del volto di Hel troviamo stavolta un dettaglio del volto…

L'arte della perfetta manutenzione del blog

Immagine
Tranquilli tutti. Le cosiddette feste non mi hanno dato alla testa e non mi sono affatto trasformato, da un giorno all’altro, in un guru del blogging. Il titolo si pretende ironico e in fondo è andata già bene che ho resistito alla tentazione di farlo iniziare con Lo Zen e
Quello che segue, e che mi auguro leggerete con uguale passione, altro non è che il resoconto di quel che è accaduto nel mio blog, o al mio blog, nel periodo di pausa apparente che mi sono preso dopo la pubblicazione del settimo Incantesimo cinemusicale con l’omaggio a Laetitia Casta (non ve lo siete perso, vero?).

* * *
Credo di aver scritto qua e là, tra i commenti ai post altrui, che la mia pausa dal blogging di questi giorni era in realtà solo apparente, avendo io ripreso, nel frattempo, il restauro del blog, lo stesso a cui avevo dato inizio alcuni mesi fa senza però riuscire a combinare granché.  Il punto è, lo avevo scoperto allora e ne ho ottenuto conferma adesso, che mi è impossibile, per ragioni di situazione…