Post

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

The Pleasure of Pain - Speciale Maggio 2018

Immagine
Ho accolto con molto piacere, lo scorso febbraio, l'invito a collaborare alla realizzazione dello speciale a tema che ogni anno, per un intero mese, va in onda sulle pagine del blog The Obsidian Mirror. Come potrete facilmente dedurre, prima dal titolo e poi dall'immagine di apertura di questo post, il tema quest'anno procede su un doppio binario: dell'eros, qui evocato dalla silhouette in primo piano della dominatrice, e dell'horror, chiamato in causa dalla riproduzione della Scatola o Cubo di Lemarchand al centro della saga di Hellraiser. E proprio la ricorrenza, quest'anno, del trentennale del primo film della saga, firmato dal suo creatore letterario Clive Barker, ha fornito a TOM lo spunto di partenza dello speciale. Non si tratterà comunque in alcun modo di un percorso tracciato su due linee parallele, bensì di qualcosa ricco di scambi, incroci e fusioni di generi.
Va inoltre detto che questo speciale rappresenta, finora, un'eccezione alla regola, per …

Il regno di ERB: The Greatest Adventure /4

Immagine
Ho concluso il post precedente con la promessa che saremmo saliti a bordo dello 0-220, diretti verso il polo nord e l’ingresso al mondo sotterraneo di Pellucidar. Voglio però, prima di arrivare a questo, fare ancora un piccolo passo indietro e riprendere un’ultima volta in mano Tanar of Pellucidar, e più precisamente le suggestive pagine del capitolo XIV, intitolato Two Suns (Due soli), in cui David Innes, insieme a quattro suoi compagni d'avventura, scopre l’apertura polare. Le traduco qui con un doppio intento: rivelare come David Innes sia venuto a conoscenza dell’esistenza delle aperture polari, e dimostrare il livello di capacità descrittiva di Edgar Rice Burroughs, che certamente si addossa un compito di scrittura non facile.
La vegetazione boschiva mutava in pini e cedri e comparvero anche radure spazzate dal vento e punteggiate di alberi contorti e scheletrici. L’aria era più fredda di come l’avessero mai conosciuta nella loro terra natia, e quando il vento soffiava da nord…

Il regno di ERB: The Greatest Adventure /3

Immagine
Riprendo qui, dal punto esatto in cui lo avevo interrotto alla fine del precedente post, il dialogo tra il giovane scienziato Jason Gridley e Tarzan, con Gridley che cerca di persuadere l'uomo scimmia a unirsi alla sua spedizione verso il mondo sotterraneo di Pellucidar, allo scopo di liberare David Innes dalla prigionia dei Korsar.
“E lei pensa che sia possibile farlo?” chiese l’uomo scimmia. “E’ convinto dell’esattezza della teoria di Innes che esiste un accesso al mondo interno a ciascuno dei poli?” “Mi sento libero di ammettere che non so a cosa credere” replicò l’americano. “Ma dopo aver ricevuto il messaggio da Perry ho iniziato a investigare e ho scoperto che la teoria di un mondo abitabile al centro della terra a cui conducono delle aperture ai poli nord e sud non è nuova e che vi sono molte prove a suo sostegno. Ho trovato un’esposizione molto dettagliata della teoria in un libro scritto intorno al 1830 e in un’altra opera più recente. Al loro interno ho trovato quelle che …

Il regno di ERB: The Greatest Adventure /2

Immagine
Come forse ricorderete, il post precedente era dedicato quasi per intero a introdurre lo scienziato Jason Gridley, figura di primo piano in The Greatest Adventure, la recentissima serie a fumetti che riporta sulla scena, dopo l'ennesimo intervallo decennale, Meriem, la prima Tarzanide della storia. E ho cominciato dall'inizio, cioè dal romanzo Tanar of Pellucidar di Edgar Rice Burroughs, dove Gridley fa la sua prima apparizione in assoluto, come abitante di Tarzana e vicino di casa di Burroughs che, all'epoca della composizione del romanzo, viveva appunto nella cittadina da lui fondata a nome del suo eroe più famoso. Abbiamo inoltre visto, nella stessa occasione, come sia proprio attraverso la cosiddetta onda di Gridley che Burroughs viene a conoscenza delle vicende che farà poi confluire nelle pagine del suo Tanar of Pellucidar. Il presente post riprende il discorso da dove lo avevo lasciato, ma concentrandosi stavolta sul successivo romanzo del ciclo di Pellucidar, il qua…

Segnalazione: I grandi sceneggiati della televisione italiana

Immagine
E' da pochi giorni disponibile nelle edicole, a cura di Centauria (ex Fabbri) in collaborazione con RAI.com., il primo numero de I grandi sceneggiati della televisione italiana, collana destinata a comprendere tutti quegli storici sceneggiati che forse ancora oggi rappresentano il punto più alto toccato dalle produzioni televisive italiane. Molti titoli saranno senz'altro familiari a chi, come me, ha una certa età, e magari sarà altrettanto felice di me di cogliere in tutto, o in parte, questa occasione. Per quel che mi riguarda, fedele alla mia scelta di attenermi il più possibile all'essenziale, mi procurerò solo i titoli a cui più sono affezionato nel mio ricordo. Per fortuna la prima uscita, con i primi quattro capitoli dell'Odissea di Franco Rossi, rientra in questa mia personale categoria. Così come vi rientra, ovviamente, la seconda, con i rimanenti quattro capitoli dello sceneggiato. E pure la terza, che presenta per intero Le avventure di Pinocchio di Luigi Co…

Il mio primo computer - La tag benedetta da SanTag nerdAntonio

Immagine
Uno spettro si aggira da alcuni giorni nella blogosfera. E trascina rumorosamente con sé l'ennesima catena di San Taggantonio. Dal titolo, stavolta: Il mio primo computer, la tag benedetta da SanTag nerdAntonio! Come dire che siamo nel campo dell'indagine paleostorica, messa in piedi da uno dei più valenti, e prolifici, blogger che io conosca: Red Bavon del blog Pictures of You. Sebbene, per la verità, sia stato l'altrettanto valente e prolifico Lucius Etruscus a ungere me, in questo suo post, dopo che il Bavone Rosso ha unto lui. E non sia mai che io rifiuti una cortese unzione.
Ma prima di dire la mia, ecco alcuni prelievi dal post di lancio del Tag su Pictures of You, con l'essenziale di quel che vi serve sapere, nel caso voleste aggregarvi:
Questa catena non ha elenchi di domande obbligatorie e non ha impegni di nominare alcuno. Questa catena ha solo due regole:

scrivete del vostro primo computer
se avete continuato la catena, a chi vi ha unto inviate il link al vostro…

25 indiscrete domande cinematografiche - Il remake

Immagine
In teoria questo dovrebbe essere un meme una tantum... fatto una volta, finita lì. Invece eccomi di nuovo preso all'amo, a quasi due anni di distanza dalla volta precedente (aprile 2016). E se allora era stato il vulcanico Miki Moz a nominarmi, il responsabile del misfatto stavolta altri non è che Cassidy del blog La Bara Volante, maestro recensore di cinema, e anche un po' di fumetto, che mi ha nominato in questo suo post. Certo avrei potuto ragionevolmente oppormi e rifiutare questa seconda nomination, se oltre al sempiterno piacere che mi dà parlare di cinema non fosse anche subentrata la curiosità di vedere cosa succede a rispondere alle stesse domande a distanza di tempo. Il risultato? Credo tutto sommato abbastanza inedito, perché sebbene in molti casi io abbia confermato le risposte di allora (i miei gusti non sono cambiati di una virgola), è anche vero che ho aggiunto precisazioni di varia natura, sufficienti secondo me a giustificare l'esistenza di questo remake d…